Patto di Corresponsabilità

PATTO DI CORRESPONSABILITÀ

per i servizi conciliativi per bambini e adolescenti  

 

Visti l’autorizzazione a riprendere i servizi conciliativi ed estivi disposta con Ordinanza del Presidente della Giunta Provinciale 741e il Protocollo di salute e sicurezza Covid-19 adottato con Delibera di Giunta n 739 adottati il 3/6/2020

 

 

1.                  dichiarano di conoscere il Protocollo salute e sicurezza Covid-19 indicato in premessa e di condividerne i contenuti.

 

2.                  dichiarano di accettare:

o   il principio cardine “ognuno protegge tutti” su cui si basano i servizi conciliativi estivi, attraverso l’adozione anche in famiglia, da parte di tutti i soggetti coinvolti, di comportamenti, stili di vita, prassi coerenti con la tutela della salute di tutti;

o   l’impegno nell’osservare le norme igieniche sia in ambito di vita privata che sul posto di lavoro che, secondo quanto previsto dalle raccomandazioni ministeriali, sono necessarie per prevenire il contagio e limitare il rischio di diffusione del Covid-19

3.                  prendono atto che:

o   il distanziamento interpersonale di almeno di 1 metro è una delle misure più efficaci per contrastare il contagio e la diffusione del virus, ed è perciò necessario evitare in ogni momento possibili assembramenti. Pertanto il soggetto gestore ha rimodulato il contesto del servizio privilegiando giochi e attività all’aria aperta che non richiedono prossimità fisica, al fine di garantire stabilità delle relazioni e promuovere, per quanto, possibile una riduzione della prossimità fisica e dello scambio di materiali, nelle situazioni in cui questo è coerente con una risposta adeguata ai bisogni del bambino/ragazzo;

o   l’attività è organizzata in piccoli gruppi stabili. Saranno evitate attività che prevedono mescolanza dei gruppi di bambini/ragazzi.

o   il riposo, oltre al pasto, può avvenire in locali assegnati specificamente ad un gruppo.

4.                  Il soggetto gestore si impegna, altresì, ad applicare le misure di pulizia e sanificazione dei locali e dei materiali secondo quanto indicato nel Protocollo di salute e sicurezza Covid-19.

5.                  I genitori/accompagnatori si impegnano:

o   A seguire le indicazioni ricevute in merito all’accompagnamento e al ricongiungimento (inizio e fine attività) del bambino/ragazzo rispettando con puntualità gli orari comunicati, affinché non avvengano assembramenti, garantendo sempre il distanziamento La zona di accoglienza dei bambini/ragazzi è all’esterno o comunque differente dall’area/struttura propria del servizio, per evitare che gli adulti accompagnatori entrino nei luoghi adibiti allo svolgimento delle attività.

o   Prima di accedere alla struttura/attività tutti (bambini, ragazzi ed adulti) devono lavarsi le mani con acqua corrente e sapone o, in assenza di questo, con gel idroalcolico, secondo la segnaletica posta in ingresso. Analoga procedura deve essere adottata in uscita dalla struttura/attività. 

6.                  Tutte le persone che entrano nei servizi a diverso titolo (personale, genitori, fornitori, visitatori ecc.) devono indossare la mascherina e devono cambiare le scarpe o indossare sovrascarpe.

7.                  Il personale e i genitori/accompagnatori e i bambini:

o   non devono recarsi in struttura nel caso di:

ü  ○ temperatura superiore ai 37,5° C e/o sintomi influenzali

ü  ○ contatti con persone positive o con sintomi suggestivi a Covid-19

ü  ○ soggetto a misure di quarantena/isolamento;

o   devono informare immediatamente la struttura nel caso di:

ü  ○ temperatura superiore ai 37,5° C e/o sintomi influenzali

ü  ○ contatti con persone positive o con sintomi suggestivi a Covid-19

ü  ○ soggetto a misure di quarantena/isolamento.

8.                  Al momento dell’accesso alla struttura/sede di attività tutti i soggetti devono comunicare l’assenza di temperatura superiore ai 37,5° C e/o sintomi influenzali e di contatti con persone positive o con sintomi suggestivi per Covid-19. Per i minori tali condizioni sono comunicate dagli adulti responsabili.

9.                  Prima di accedere alla struttura i soggetti potranno essere sottoposti al controllo della temperatura.  

10.              Nel caso di bambino/ragazzo a cui sia rilevata una temperatura superiore ai 37,5° C e/o sintomi di infezione respiratoria quali la tosse, viene accudito dal personale fino all’arrivo del familiare, distanziandolo dal resto del gruppo in un locale separato. Il genitore deve intervenire nel più breve tempo possibile e poi contattare il proprio pediatra e seguire le sue indicazioni.